Quando i reni smettono di funzionare

I reni sono organi vitali che mantengono il sangue pulito e chimicamente bilanciato. I reni sani puliscono il sangue filtrando l’acqua in eccesso e i prodotti di scarto. I reni inoltre producono degli ormoni che mantengono le ossa forti e il sangue sano.

Insufficienza renale

Se i reni sono danneggiati, i pazienti non urinano più o producono molta meno urina mentre le scorie continuano a essere prodotte. Queste scorie e l’acqua si accumulano nel flusso sanguigno. Questa condizione è detta uremia. Potrebbero gonfiarsi le mani o i piedi e potrebbe avere affanno. La pressione sanguigna potrebbe aumentare e l’organismo potrebbe non produrre abbastanza globuli rossi. Potrebbe sentirsi stanco, avere nausea e mancanza di appetito. L’uremia non trattata può causare crisi o coma e può portare al decesso.

Quando la funzionalità renale è pari o inferiore al 15%, si è in presenza di insufficienza renale. La dialisi o il trapianto potrebbe essere l’unico modo per sostituire la funzionalità renale persa.

Sostituzione della funzionalità renale

Per i pazienti a cui è stata recentemente diagnosticata l’insufficienza renale, la prospettiva della dialisi potrebbe essere spaventosa. Per compensare l’ansia associata al trattamento di dialisi, è importante prepararsi molto in anticipo al trattamento per assicurarsi di essere fisicamente, mentalmente ed emotivamente pronti per questo trattamento essenziale per la vita.

Molto probabilmente la pianificazione inizierà molto prima per prepararla a questa nuova fase della sua vita. Il team medico discuterà con lei le varie opzioni e l’aiuterà a decidere quella più adeguata alle sue esigenze personali e mediche. Spesso la preparazione per la dialisi inizia contemporaneamente a quella per il trapianto.

Quando i reni smettono di funzionare