Gestione dei liquidi

I pazienti in dialisi devono controllare attentamente l’assunzione di liquidi, soprattutto se non producono urina. I pazienti in emodialisi di solito devono controllare l’assunzione di liquidi più attentamente di quelli in dialisi peritoneale.

Controllare la sete

Il modo migliore per ridurre l’assunzione di liquidi è ridurre la sete causata dal sodio che ingerisce. Una dieta con un apporto eccessivo di sodio la incoraggia a bere di più.

Il sodio si trova nel sale. La maggior parte dei cibi in scatola e surgelati contiene quantità elevate di sodio. Eviti i cibi salati come le patatine e scelga prodotti con poco sodio.

Una buona parte dell’apporto di sale viene aggiunta quando si cucina o si mangia. I pazienti in dialisi dovrebbero mirare a consumare la metà del sale assunto dalle altre persone.

Controllare l’assunzione di liquidi

Può mantenere livelli ridotti di liquidi bevendo da tazze o bicchieri piccoli. Qualsiasi cibo liquido a temperatura ambiente contiene acqua. Questi cibi includono minestre, latte, yogurt, gelatina e gelato. Anche molta frutta e verdura contengono tanta acqua, come ad esempio melone, anguria, uva, mela, arancia, pomodoro, lattuga e sedano. Tutti questi alimenti incrementano l’apporto di liquidi.

Gestione dei liquidi

Gestione dei liquidi con l'emodialisi

I liquidi si possono accumulare tra le sessioni di emodialisi, causando gonfiore e aumento di peso. I liquidi extra influiscono sulla pressione sanguigna e possono causare un affaticamento del cuore. Deve mirare a un aumento di peso di circa 0,5 kg al giorno tra i trattamenti.

Il suo peso secco è il peso dopo una sessione di emodialisi, quando tutti i liquidi extra nel corpo sono stati rimossi. Se lascia accumulare troppi liquidi tra le sessioni, è più difficile ritornare al peso secco corretto. Questo aumenta il rischio di intolleranza della dialisi (ipotensione, crampi, ecc.). Il suo peso secco può cambiare nel tempo se cambia il peso umido.

Gestione dei liquidi con dialisi peritoneale

L’assunzione di liquidi non è così limitata come nel caso dell’emodialisi, ma deve comunque fare attenzione ai problemi di ritenzione dei liquidi.